venerdì 5 novembre 2010

Frittata ai Tenerumi (Foglie di Zucchine)

Scroll down for English version
Titolo e sottotitolo. I tenerumi sono le foglie della pianta delle zucchine lunghe, diffuse soprattutto al Sud e vengono utilizzate in varie ricette,  ad esempio nella pasta e nelle minestre.  Vabbè, è inutile che faccio la maestrina visto che fino a poco tempo fa non sapevo nemmeno cosa fossero i tenerumi :-D  nel senso che io le ho sempre chiamate semplicemente foglie. Galeotto fu il post in cui mostravo le Melanzane Bianche e le Zucchine Lagenaria in seguito al quale è nata appunto questa ricetta.

Frittata ai Tenerumi (Foglie di Zucchine)-Tenerumi (Zucchini Leaves) Omelette

Furfecchia di Pan con l'Olio e Antonella di Le Ricette di Lella, avevano commentato quel post (grazie mille ragazze!) informandomi che i tenerumi, potevano essere utilizzati per la pasta e in particolare, Lella, mi suggeriva di fare la frittata. Prima di mettermi ai fornelli, ne ho parlato a casa a quasi scoppiava la rissa perché io non ricordo delle minestrine che la nonna paterna preparava con le foglie di zucchine.  Ero sicuramente troppo piccola per ricordare e la cosa a dire il vero mi spiace. Comunque la frittata ha messo tutti d'accordo, pensate che dopo averla mangiata papà ha detto: "Sono quasi più buone le foglie che le zucchine!". Per la ricetta ho fatto di testa mia e sono andata ad occhio.

Giacché parliamo di frittata, ergo di uova, e giacché non c'è il , passo passo, mi va di farvi vedere un video che spiega  la tante cose sulle uove, la loro struttura  qualche trucco per capire se sono fresche o no tratto dalla scuola di cucina on lineRouxbe  il cui contenuto riporto di seguito a beneficio di chi non conosce l'inglese. Vi sarà sicuramente capitato di vedere uova dal guscio chiaro o scuro.  Bene, la cosa che non influisce nè sul sapore, nè sulle qualità nutrizionali .  Il guscio è poroso, pensate, ha qualcosa come 17000 fori,  pertanto può essere attraversato da aria e umidità e questo significa che può assorbire odori quindi  è preferibile conservare le uova nella propria confezione.  Subito sotto al guscio c'è una sottile membrana protettiva e poi una sacca d'aria. Tanto più questa è grande tanto più l'uovo non è fresco. L'albume, ovvero la parte chiara e che costituisce 2/3 del peso totale dell'uovo, è ricco di proteine e non contiene grassi a differenza del tuorlo il quale ha un contenuto inferiore di proteine e contiene grassi.  Inoltre contiene la lecitina, sostanza responsabile dell'emulsione di condimenti e salse.  Il suo colore dipende dalla dieta delle galline e va dal giallo all'arancione.  All'interno dell'uovo c'è un filamento bianco detto calaza. Si  può trovare talvolta, qualche macchia di sangue che, anche se non dannosa,  può essere rimossa con la punta di un coltello. Per vedere se un uovo è fresco mettiamolo in un recipiente pieno d'acqua, se galleggia, vuol dire che è vecchio:
Altre curiosità, suggerimenti e ricette sono su Rouxbe Cooking School!

Ingredienti :
Tenerumi (foglie di zucchine, preferibilmente piccole)
Uova
Sale
Olio di oliva
Aglio

Procedimento
Laviamo bene le foglie di zucchine, cuociamole in acqua bollente salata per pochi minuti finché non risultano tenere. Scoliamole bene e tagliamole a pezzi. Rosoliamo in una padella con olio di oliva ben caldo l'aglio, togliamolo e aggiungiamo i tenerumi e friggiamo per pochi minuti. Nel frattempo rompiamo le uova, le saliamo e le sbattiamo bene. Versiamole nella padella. Lasciamo cuocere da un lato, giriamo e facciamo cuocere l'altro lato finché le frittata non è solida. Serviamo.

Frittata ai Tenerumi
Frittata ai Tenerumi (Foglie di Zucchine)-Tenerumi (Zucchini Leaves) Omelette


Con questa ricetta partecipo alla Raccolta Un Uovo per Amico del blog "Note di Cioccolato"
banner_uovo2


bandiera inglese 
Tenerumi (Zucchini Leaves) Omelette
Tenerumi are the zucchini (courgettes) plant's leaves.  They are called  this way in the SouthernItaly and are used in many recipes like pasta or  soups. 
When I posted the pictures of White Eggplants and Lagenaria Courgettes, Furfecchia of Pan con l'Olio and Antonella of Le Ricette di Lella, said that zucchini leaves could be eaten and Lella suggested to make an omelette.  Before making it, I spoke about its edibility with my family and almost a brawl broke out because I don't remember the soups that my paternal grandmother prepared with zucchini leaves.  I was certainly too young to remember and I'm sorry.  But we came to an agreement on omelette, after my dad had eaten it he said: "Leaves are more flavourful than zucchini!"
You can't make an omelette without breaking eggs.  What do you know about eggs? The video above from Rouxbe Cooking School, contains many helpful informations. For example, the shell of an egg is very porous, therefore, air and moisture are able to pass through. Strong flavors and aromas can be absorbed by eggs, therefore, it is best to store them in the carton they are sold in to protect them somewhat.  Watch video for other information!

Ingredients:
Tenerumi (zucchini leaves, preferably small)
Eggs
Salt
Olive oil
Garlic

Method
wash well tenerumi and cook in boiling and salted water for a few minutes until tender. Squeeze all the liquid out of the tenerumi and cut into small pieces. Heat the olive oil in pan, fry gralic until golden then remove it and add tenerumi and fry for a few minutes. Beat the eggs and salt with a fork.  Add egg mixture to skillet. Cook on one side then flip it and continue cooking the other side until become solid. Serve.
Condividi

46 commenti:

  1. Non sapevo si potessero usare in cucina! Ora mi hai fatto venire curiosità e andrò a cercarmele nell'orto!

    RispondiElimina
  2. anch'io ignoravo che fossero commestibili!!!
    ormai ho già smantellato l'orto estivo... potrei fare una frittata di cavoli... appena li potrò cogliere. :-)
    terrò presente la ricetta per la prossima estate.
    saluti, veronica.

    RispondiElimina
  3. perfetta..molto originale, bravissima!

    RispondiElimina
  4. what a great idea with zucchini leaves sounds wonderful!

    RispondiElimina
  5. Grande Tania, che bello averti nella raccolta. Non sai quanto mi faccia piacere. I tenerumi credo di non averli neanche mai visti ma sono sicurissima che questa frittata è squisita.
    L'uovo, così piccino, è proprio un microcosmo
    Un bacione, buon week end

    P.S. ricordati il link ;)

    RispondiElimina
  6. Che bella questa frittata! Mi dimentico sempre che i tenerumi sono "commestibili", non li ho mai mangiati ma spero di rimediare prima o poi!!
    Grazie mille per la spiegazione sulle uova, utilissima!!!

    RispondiElimina
  7. Buoni i Tenerumi! Purtroppo dalle mie parti si trovano pochissimo...

    RispondiElimina
  8. Buongiorno Tania!
    che bella quest frittata! devo dire che non conoscevo i tenerumi!Grazie per questo prezioso post!:)

    RispondiElimina
  9. Non avendo una produzione casalinga di zucchine non ho mai visto questi tenerumi...peccato perchè dal commento del papy mi sembra di capire che mi stia perdendo una cosa buona ^_^

    RispondiElimina
  10. Ciao Tania ho letto con molto interesse questo post. Non ne sapevo abbastanza sulle uova e mi haiun pò chiarito le idee.
    I tenerumi li ho visti per la prima volta da furfecchia anche io trovo che la tua frittata sia buonissima

    RispondiElimina
  11. a Palermo sono comunissimi i tenerumi,li cucino di solita a zuppa o con la pasta,favoloso questo suggerimento!!!

    RispondiElimina
  12. Bella ricetta!
    E grazie mille per il sito con i video di cucina!!!

    RispondiElimina
  13. Ciao cara, non sapevo si potessero usare per fare la pasta o addirittura la frittata, e adesso mi hai fatto venire la curiosità....grazie anche per tutte queste utili informazioni sulle uova!!! un abbraccio

    RispondiElimina
  14. Beh che dire c'è sempre da imparare prima di ogi se mi avessero parlato di tenerumi avrei pensato a tutto tranne che alle foglie di zucchine...
    Sonia

    RispondiElimina
  15. ti confesso tania che nemmeno io prima del tuo post ho mai sentito parlare dei tenerumi ma questa fritta ha un colore cosi goloso che vine voglia di addentare un pezzo subito e cmq voglio proprio provarla,baci imma

    RispondiElimina
  16. buona! da noi in sicilia (nella provincia di ragusa) li chiamiamo "tinnirumi ri cucuzza"...sono buonissime le foglie di zucchine, poi se fatte a frittatona...meglio ancora! kiss

    RispondiElimina
  17. com’è vero che non di finisce mai d’imparare.. se avessi avuto in mano un bel mazzetto di foglie di zucchine...le avrei sicuramente buttate.. ora so come usarle..un bacio

    RispondiElimina
  18. Ma pensa... Io lo scopro adesso!
    Credo di non averle mai viste dal mio fruttivendolo fiorentino. O forse, più semplicemente, non l'ho mai chieste...
    Grazie per la novità!

    RispondiElimina
  19. Ciao Tania!!!!Che peccato, dovrò aspettare il prossimo anno per assaggiare questa favolosa frittata!! Qui fa freddo e di piante di zucchine, neanche più l'ombra!!!!
    Un bacione e grazie per i preziosi suggerimenti!!!!

    RispondiElimina
  20. interessantissimo questo post. Io conosco i Tenerumi - le zucchine di questo tipo si possono trovare in particolar modo in Sicilia - perché spesso li cucina mia nonna con le zucchine e le sue foglie proprio del suo orto. Sono una delizia. Anche scottati e poi saltati come spesso la mia nonna fa con il tarassaco. entrambi troppo, troppo buoni così.
    Mi immagino allora una frittata con: zucchine, fiori di zucchina e tenerumi ... come la si potrà mai soprannominare? Una Zucchina frittata?

    Anche la differenza del colore so che non cambia il sapore, che dipende solo dalla dieta che fanno seguire alle zuc.. galline (ho lasciato l'errore per far notare che stavo davvero scrivendo zucchine anziché galline!). Vengono nutrite con mangimi ricchi di carotenoidi e per questo, in pasticceria, per fare il pan di Spagna sarebbe meglio usare queste cosiddette uova "a pasta gialla" poiché sono caratterizzate appunto da un tuorlo particolarmente colorato e colorannte che conferiscono all'impasto una bella colorazione giallo sole :)

    Scusa se ho divagato troppo :\
    bel post, essenziale e interessante.. il video molto bello e infine.. grazie per il link che non conoscevo.. peccato non comprenda bene le lingue straniere :(

    RispondiElimina
  21. Interessante novità per me! Non credevo fosse possibile! Io le adoro le frittate così...
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  22. anche la frittata ti esce bella! E' di un giallo invitante..sembra quasi finta..immagino sia merito delle uova! Cmq ora son finite le zucchine in campagna..la segno per il prossimo anno!!
    Hai visto il contest sul mio blog? http://ilpomodorosso.blogspot.com/2010/11/il-primo-contest-del-pomodorosso.html

    RispondiElimina
  23. Ho sentito parlare di tenerumi per la prima volta qualche settimana fa da una mia collega! Non sapevo neppure che le foglie di zucchina si potessero mangiare.... Interessanti le info sulle uova, grazie di averle condivise :)

    RispondiElimina
  24. Lo chef Fabio Picchi ha parlato di questa frittata tempo fa... e la ricordo perchè dicevo dove posso prendere quelle foglie :)
    ciao

    RispondiElimina
  25. Non sapevo che le foglie di zucchine potessero essere "riciclate" per una frittata! Grazie per l'informazione...e per l'interessante "mini-trattato" sull'uovo, notizie che fino ad ora a me erano del tutto socnosciutte! Come sempre sei un pozzo di idee... Un bacione!

    RispondiElimina
  26. Anche noi facevamo la minestra con le foglie di zucchine e questa frittata è uno di piatti che mi cucinava spesso una mia amica sicula che di tenerumi ne faceva incetta....ottima!!!
    ciaooo

    RispondiElimina
  27. i "Taddi di cucuzza" mia mamma li fa sempre sottoforma di minestra, devo provare la frittata! grazie!!
    baci!

    RispondiElimina
  28. A proposito, a catania li vendono, ma a milano non li ho mai visti...
    :-(

    RispondiElimina
  29. anche io non conoscevo i tenerumi...è proprio vero che non si deve buttare via niente!!!!

    RispondiElimina
  30. ne sai una piu' del diavolo! :O
    bacione e buon week-end! ale

    RispondiElimina
  31. Ignoravo la loro esistenza....bellissima frittata dall'animo bio e salutare.

    Buon week end.

    RispondiElimina
  32. Ciao! Una lezioncina di agricoltura oggi eh?! Peccato per questa frittata, ma ci sa che qui i tenerumi siano alquanto difficili da trovare...e invece sono proprio quelli a fare la differenza eh?!
    Un'idea semplice e veloce per utlizzare un ingrediente così raro.
    baci baci

    RispondiElimina
  33. I can't believe my 93 year old dad has never used the leaves! Wait until I tell him about this recipe!

    RispondiElimina
  34. Carinissimo il nuovo font! ...le melanzane bianche lo ho trovate,,, le ho zuppettate ....ma sti tenerumi nada de nada! uff!!!
    bacioni!

    RispondiElimina
  35. semplice ed ottima, un classico la frittata che va bene sempre, a casa mia si mangai spesso, ottima in tuti i modi, complimenti ;) perchè spesso cuciniamo piatti talmente elaborati da dimenticare quelli più semplici e comuni ma buoni anch'essi!
    Baci. A presto! ;)

    RispondiElimina
  36. Che bella fitta solare per questi giorni grigi(l'autunno è passato senza poter fare una passeggiata con almeno un pò di sole)! Buona domenica, Ancutza.

    RispondiElimina
  37. Anch'io rimasi molto colpita dai tenerumi quando appresi della loro esistenza la prima volta. Ancora non sobno riuscita a mangiarli, ma appena l'oro si vivacizza un pò lo farò senz'altro!
    Ottima la tua frittata ha un aspetto molto invitante e come sempre bellissima la foto.
    Un bacio

    RispondiElimina
  38. Bellissimo post ! Apprezzato anche il video. Qui a Baires questo tipo di zucchine non esiste ci sono quelle rotonde in compenso.
    Lo terró perché voglio proprio provare questa ricetta appena arrivo in Italia...

    RispondiElimina
  39. Sorpresa sorpresa sul mio ultimo post per te!!!!!

    RispondiElimina
  40. I have never heard of zucchini leaves being eaten so this is really intriguing for me. I don't think I can get them here, but thanks for sharing a very interesting recipe.

    RispondiElimina
  41. @Tutti: Grazie! Mi fa piacere di avere dato un suggerimento a qualcuna di voi, forza, tutti a cercar foglie!

    @FiOrdivanilla: Altro che scusarti, ti ringrazio per questo approfondimento, se ti ammiro e ti stimo è anche per la tua puntualità che nei tuoi post non manca mai! Inutile dirti che prenderò in prestito la ricetta di tua nonna, con il tarassaco, si si, voglio provare!
    La frittata che immagini la potremmo chiamare trittata :-D Un abbraccio.

    @ELel: Che notizia Eleonora, grazie mille!

    RispondiElimina
  42. haahhaah a posto! dovessi farla e postarla, sarà quello il nome! :D

    ;*

    RispondiElimina
  43. I was not aware that these leaves were cooked with. In India we do eat the leaves of certain kinds of squash. This is indeed a beautiful way to use them and enhance the color of the food at the same time.
    Soma-www.ecurry.com

    RispondiElimina
  44. Vuoi comprare i Piselli e Timo? vai su http://www.vitalbios.com/A/MTQ1MzUzOTU2Nix2aXRhbG1haW4scGlzZWxsaS1lLXRpbW8tMTgwZy5odG1sLDIwMTYwMjIwLG9r

    RispondiElimina

Blog Widget by LinkWithin