lunedì 6 luglio 2009

Base per Cheesecake Senza Cottura e Torte Fredde

L'estate è il periodo migliore per preparare cheesecake che non richiedono cottura o buonissime torte fredde. Entrambi hanno in comune la base che realizziamo, anche se con delle varianti, mescolando burro e biscotti. E poi? Mettiamo la base in frigo? Io no!!! Ebbene, a qualcuno sembrerà strano, ma se si vuole ottenere una buona base, compatta, che non si rompe o sbriciola al taglio allora cuocetela!

Base per Torte Fredde

Scommetto che ora vi starete chiedendo "perché cuocerla e non metterla direttamente in frigo? Il vantaggio in fondo, non è proprio questo, evitare anche l'accensione del forno!?". Mi sono posta la stessa domanda quando, un paio d'anni fa, un bravissimo cuoco mi ha svelato il suo "segreto" per realizzare la base, la quale può essere preparata con larghissimo anticipo. Dopo aver visto con i miei occhi e testato che effettivamente il risultato che si ottiene è perfetto io la faccio sempre così! Provare per credere! La cottura è breve ma utilissima ;-)
* cuociamo la base per 6' se lo stampo è da 1 cm, per 10' se lo stampo è da 26cm, pe 13' se è da 28-30cm.

Ingredienti (per uno stampo da 24cm):
250g di biscotti secchi (tipo digestive) tritati finemente
125g di burro non completamente fuso
1 cucchiaio abbondante di miele

Procedimento
Mescoliamo bene tutti gli ingredienti e versiamo il composto ottenuto nello stampo cercando di livellarlo bene (possiamo aiutarci con un cucchiaio o un batticarne). Inforniamo a 180° per 9' (*)esatti trascorsi i quali estraiamo lo stampo dal forno. La base ovviamente si muoverà ma si fermerà raffreddandosi.
A questo punto possiamo prepariamo la nostra torta come da ricetta.
Nella foto successiva si vede la base prima della cottura, dopo la cottura coperta da qualche fragola durante la preparazione di una buonissima torta fredda allo yogurt di cui vi mostro la fetta.

Base per Torte Fredde


Condividi

39 commenti:

  1. Bel suggerimento :)
    Da provare ^_^

    RispondiElimina
  2. mmm... mi piace e mi attira tanto! lo provero di sicuro :)

    RispondiElimina
  3. Segno!! è sempre utile!! grazie!!!

    RispondiElimina
  4. E' vero, é meglio cuocerle!ottimo consiglio Tania..un bacione e buon inizio settimana!

    RispondiElimina
  5. Ottimo consiglio. Io di solito non la cuocio e un pochino in effetti si sbriciola! La farcitura con lo yogurt adesso sono curiosa di sapere come la fai però... :))

    RispondiElimina
  6. Ciao! i cheesecake ci piacciono moltissimo! ci segnamo la ricetta per la base allora!
    un bacione

    RispondiElimina
  7. in effetti a volte la base del cheese cake nn cotta si sbriciola un po se nn è perfettamente compattata e poi 13 minuti sono davvero fattibili se vogliamo una torta fredda perfetta si puo sopportare per cosi poco tempo:-)...adoro le cheese cake quindi la prossima volta metto in pratica il tuo consiglio e tania forno statico o ventilato???bacioni imma

    RispondiElimina
  8. Non si finisce mai di imparare.
    Questa me la segno.
    Grazie Tania
    Buona settimana

    RispondiElimina
  9. Mi si sbriciolano soprattutto le basi per cheesecake salate: il tuo accorgimento è perfetto per risolvere il problema.
    Lo proverò presto: in questo periodo preparo spesso torte fredde allo yogurt :))

    RispondiElimina
  10. Non ho ancora mai fatto una cheese-cake però ho visto molte che mettevano la base in frigo e altre che a cuocevano (come te) al forno... credo che quando mi deciderò farò come te!!!! bacioni e buon inizio settimana :-)))

    RispondiElimina
  11. dai non sapevo che cuocendola la consistenza ne guadagnasse! interessante. Magari si può provare con il microonde...hai già testato la cosa? :)
    Buona giornata

    RispondiElimina
  12. @Daphne: Grazie!

    @Klausenburger: Mi fa piacere!

    @Federica: E' veramente ottima, grazie a te!

    @NIGHTFAIRY: Prima le mettevo direttamente in frigo ma così è deciasmente meglio ;-) Buona settimana!

    @Elisakitty's Kitchen: Questa base è perfetta! Chissà, magari posterò anche la torta :-D, intanto ti dico che è composta da yogurt, panna e zucchero.

    @marsettina: Prego! :-)

    @manu e silvia: Fate benissimo a prendere nota! Baci.

    @dolci a...gogo: Si, 13' non sono tantissimi. Per il forno: vanno bene entrambi, l'importante è che quando inforni abbia raggiunto i 180°. Baci.

    @germana: In cucina è così, anch'io sono rimasta molto sopresa quando ho conosciuto questo metodo. Baci!

    @lenny: Bene, mi fa piacere!

    @Claudia: Allora quando dicederai di farle, potrai provare sia con che senza cottura per testare la differenza, ma così vai sul sicuro! Buona settimana!

    @Fiordilatte: Ne guadagna tantissimo! Per il microonde: non ho testato in quanto non lo utilizzo mai per la cottura dei dolci (dovrò decidermi a farlo prima o poi), ma di certo lo si può fare. Però personalmente non so quantificare tempo e potenza corrispondenti a quelli di un forno classico. Buona giornata!

    RispondiElimina
  13. spesso usando il microonde c'e bisogno di quasi doppio tempo per la cottura aproposito di un forno classico. almeno in quanto ho provato io per fare budino ho notato questo e ho preferito a tornare al classico. pero ovviamente e una questione di scelta e non solo.

    Grazie Tania per essere passata e scusa per il mio italiano. Lo imparo da molto lontano e continuo a migliorarlo anche attraverso i blog cucina.

    Col tuo permesso ti aggiungerei al mio elenco di blog preferiti. Grazie :)

    RispondiElimina
  14. ottimo cheesecake!!!! mi piace da morire!! baci e buona settimana!!

    RispondiElimina
  15. Mi associo al coro dei grazie per la bella dritta!!

    RispondiElimina
  16. buona mi piacerebbe farla.manca solo la farcitura asppetteròòòòòòòòòòòò

    RispondiElimina
  17. Ciao Tania... complimenti per il blog!!!! a presto Pasquy

    RispondiElimina
  18. Io faccio parte di quelle che la base l'hanno sempre messa in frigo...ma siccome mi piacciono le novità e mi piacciono gli esperimenti...non mi rimane che provare questa variante!

    RispondiElimina
  19. @Klausenburger: Grazie per l'informazione! Se è così allora non credo che convenga usarlo :-D, però si potrebbe provare!
    Sono io che ringrazio te per la tua gentilezza, mi farà molto piacere se mi aggiungerai al tuo elenco :-*
    Il tuo italiano è molto buono, credimi!

    @Katty: Grazie!

    @Mimmi: Ma prego!

    @daniela: Ok, cercherò di rimediare ;-)

    @Pasquy: Grazie mille :-)

    @Aiuolik: Giusto, si deve sperimentare! Provala pure e vedrai la differenza!

    RispondiElimina
  20. Sicuramente da provare, terrò presente il tuo suggerimento. Baci e buona settimana Giovanna

    RispondiElimina
  21. Grazie per questo importante suggerimento ciao luisa

    RispondiElimina
  22. io col metodo classico non ho mai avuto problemi, la base non si è mai sbriciolata, ma proverò anche questa tecnica la prossima volta...ma quando questo caldo super umido finirà, xchè di accendere il forno ora non se ne parla davvero.
    Ti auguro una bella giornata :).
    Lisa

    RispondiElimina
  23. Mmmmh che buonezza! Avrei proprio voglia di una torta così!
    Ma... La ricetta della mousse? ;)

    RispondiElimina
  24. @Giovanna: Grazie carissima!

    @soleluna: Ma prego!

    @dolceamara: Beh, se non hai problemi col metodo classico allora meglio :-)Si hai ragione, quando fa caldo accendere il forno diventa una tortura!
    Felice giornata!

    @Marina: Non c'è! :-D Può darsi che comunque la posterò più in là! Però ti dico che si tratta di yogurt, panna e zucchero! Baci.

    RispondiElimina
  25. che buoni i cheesecakes, in questa stagione a casa mia non mancano mai!!! non ho mai provato il miele nella base!!! grazie per il suggerimento! baci

    RispondiElimina
  26. Grazie per questo suggerimento, sei preziosa! E il tuo sembra molto coreografico ;-). Buona serata

    RispondiElimina
  27. Grazie per il consiglio....da provare quanto prima
    ciaooo

    RispondiElimina
  28. @Micaela: Il miele aiuta a legrae gli ingredienti e rende la base più "biscottata". grazie a te, baci.

    @dada: Sei gentilissima, grazie!

    @emamama: Figurati! Baci.

    RispondiElimina
  29. Grande!!!e poicon questo caldo ci vuole proprio!Baci

    RispondiElimina
  30. Grazie... Mamma che voglia che mi fa questa torta!
    Entro breve farò un cheesecake... Utilizzerò il tuo metodo per la base. E' un bel trucco!
    (ros)marina

    RispondiElimina
  31. Va benissimo Marina ;-) Baci.

    RispondiElimina
  32. ciao credo proprio che proverò questa tua ricettina..scusa se te lo chiedo ma ho aperto da poco un blog e non riesco a fare alcune cose..spero potrai aiutarmi..intanto non riesco a vedere il mio blog mettendolo su google...se sai come darmi una mano il mio blog è "lericettedielisina"..mi farebbe piacere se passassi a dare un'occhiata..
    un bacione!

    RispondiElimina
  33. Benvenuta Elisina! Corro subito da te per vedere!

    RispondiElimina
  34. Ciao Tania!
    Intanto tantissimi auguri di buon anno!
    Poi, volevo farti una domanda, sperando che anche se è passato tanto tempo la leggerai!
    Anch'io di solito la metto in forno, e la lascio nel testo anche una volta finita... ma questa volta avrei un problema! Voglio farla per il mio compleanno, martedì, però non posso certo lasciarla nel testo!
    Tu come hai fatto a toglierla e mettere la mousse in modo che stia tutto ben "tondo" e compatto? Avevo pensato a una "cintura" di cartone, ma mi rimane il problema del testo...
    Saresti gentilissima ad aiutarmi!
    Un bacione, e ancora tanti auguri!
    Elena

    RispondiElimina
  35. Ciao Elena, felice 2011 anche a te!
    Io uso lo stampo a cerchio apribile così posso lasciare la base lì e poi riempirlo con la mousse. Una volta che si è "solidificata" diventa semplice toglierla, basta rimuovere il cerchio e far scivolare la torta aiutandosi con una spatola da mettere sotto alla base.
    Secondo me ti converebbe togliere la base da testo e metterla nel vassoio in cui dovrai servire la torta. Costruisci una cintura di cartone solida e rivestila con l'alluminio, fai in modo che sia stretta intorno alla base e magari che ci passi un po' sotto per evitare che la mousse fuoriesca. Se tutto va bene, una volta tolta l'impalcatura ti basterà "lisciarla" un po' con la lama di un coltello per far apparire i bordi perfetti.
    Grazie a te, quando vuoi sono qui!

    RispondiElimina
  36. Ciao...ho seguito il tuo consiglio per le cheesecake fredde ed è fantastico...in questo modo si può anche diminuire un pochino la dose di burro (per chi come me è perennemente a dieta!)...volevo chiederti, a te e a tutti quelli che ti seguono...se volessi preparare una cheesecake cotta, il procedimento della cottura della base vale lo stesso? Oppure siccome tanto dopo cuoce tutta insieme non c'è bisogno della cottura priamria della base? Ho paura che cuocendola per due volte diventi un pò troppo dura...che ne pensi? Grazie
    Criatiana

    RispondiElimina
  37. Ciao Cri! Benvenuta e tanti auguri a te e a Max!
    Mi fa piacere che tu ti sia trovata bene con questo procedimento. Per quel che riguarda la cheesecake cotta io ti consiglio di evitare la cottura primaria perché c'è il rischio, come dici tu, che diventi troppo dura. Grazie a te!

    RispondiElimina

Blog Widget by LinkWithin