lunedì 28 dicembre 2009

Torta Cattedrale alle Pesche

Scroll down for English version
Perché questo dolce si chiami Cattedrale è abbastanza evidente dalla foto. Tutto merito di uno stampo in silicone materiale che, grazie alla sua flessibilità, regala forme sempre nuove che appagano prima gli occhi del palato. Sta di fatto che, a dispetto del nome, la torta è molto morbida (guai se non fosse costato così! :-D) ed umida, perfetta per la colazione.

Torta Cattedrale alle Pesche-Peach Cathedral Cake

La frutta fa sempre bene inoltre contribuisce ad alleggerire la torta che tutto sommato non contiene molti grassi. La frutta sciroppata in genere mi piace molto e...si si, ho un debole per le pesche. Sono vellutate e dolci e che bello ritrovarne i pezzi nella torta! A seconda dei gusti però, possiamo sostituirle con l'ananas, ottima anche questa.
Se non abbiamo lo stampo in silicone poco male: optiamo per uno a ciambella del diametro di 28cm o per una torta da 24-26cm. Il dolce sarà squisito lo stesso, non vi dico quanto profuma e in più non ci sentiremo troppo in colpa nel momento del taglio...dovete sapere chea me spiace sempre un po' distruggere la cattedrale anche se il rammarico va via al primo morso :-D

Ingredienti:
6 uova
200g di zucchero
350g di farina
100g di burro fuso
100 ml di latte
3 mezze pesche sciroppate (circa 220g)
1 pizzico di sale
1 bustina di lievito in polvere
zucchero a velo per cospargere

Procedimento:
Tagliamo le pesche a dadini. Montiamo bene le uova con lo zucchero e aggiungiamo un po' alla volta la farina, il pizzico di sale e il burro. Aggiungiamo il latte, mescoliamo, quindi il lievito, mescoliamo bene ed infine uniamo le pesche e mescoliamo con un cucchiaio. Mettiamo il composto nello stampo (eventualmente imburrato e infarinato). Inforniamo a 190° per circa un'ora, io ho usato il forno a gas, facciamo sempre la prova stecchino:

Sformiamo la torta, la lasciamo raffreddare su una gratella quindi cospargiamo con lo zucchero a velo e serviamo.

Torta Cattedrale alle Pesche
Torta Cattedrale alle Pesche-Peach Cathedral Cake

Ringrazio, per avermi donato un premio, Tix, Paola Brunetti, crumpetsandco, Ale, mike, raffy e Laura. Lo giro a chiunque abbia voglia di riceverlo.

English version
Peach Cathedral Cake
A very soft cake ideal for breakfast. You can replace peaches in syrup with ananas. Cathedral cake is beautiful bu tif you have not the cathedral mould, you can use a cake tin (10in) or a ring tin (11in).

Ingredients:
6 eggs
7/8 cup sugar
3 1/8 cups all purpose flour
3,52 oz melted butter
3,38 fl oz milk
3 semi peaches in syrup (7,75 oz about)
1 pinch salt
1 tablespoon baking powder
icing sugar to sprinkle

Method:
Cut peaches in syrup into small cubes. Beat the eggs with sugar, add gradually flour, salt and butter. Add milk and mix, add the baking powder, mix. Add peaches and stir using a spoon. Transfer the mixture into a buttered and floured cake pan and bake in the preheated oven at 375°F for 60 minutes about, I have used the gas oven (do the toothpick test). Remove the cake from the cake pan and let cool on a rack. Sprinkle with icing sugar and serve.
Condividi

37 commenti:

  1. LA TORTA è MERAVIGLIOSAAAA!
    Mi permetto di segnalarti una ricetta che secondo me potrebbe essere di tuo gradimento e che viene perfettamente con le pesche sciroppate http://lagolosastra.blogspot.com/2008/08/pesche-pesche-siori-venghino.html

    buona giornata
    cri

    RispondiElimina
  2. adoro le pesche sciroppate. Evito proprio di comprarle, perchè sono capace di mangiarne barattoli interi.
    Mi hanno regalato uno stampo simile, magari ho la scusa per andare al supermercato!!!

    RispondiElimina
  3. Ciao Tania!!!
    bellissima torta di pesche!!
    anche io adoro le pesche sciroppate!!
    baci e ancora buone feste!!!

    RispondiElimina
  4. Che bella torta Tania! é da tantissimo che non mangio le pesche sciroppate, non ricordo nemmeno se mi piacciono... forse dovrei comprarne un vasetto e riprovarle!

    RispondiElimina
  5. Ammazza taniè.. a parte che è bellissima a vedersi.. ma son sicura della sua morbidezza!!!! bacioni e buon 2010!!!!!

    RispondiElimina
  6. Una dolce semplice e gustoso ..e anche bello!
    Tantissimi auguri per un sereno e felice 2010!

    RispondiElimina
  7. Un dolce semplice ma d'effetto...
    Ma che bello lo stampo, io ancora non ne ho uno in silicone, ma mi sa che è arrivata l'ora di attrezzarmi.
    Un bacio, e ancora complimenti!!

    RispondiElimina
  8. Ciao Tania, bellissima questa torta sembra ottima! Baci Clementina

    RispondiElimina
  9. Non solo sei bravissima e questa torta deliziosa ma anche confortante, immagino la mollica soffice tutta coccolosa :-)

    RispondiElimina
  10. Sembra delicata ma molto deliziosa.

    RispondiElimina
  11. questo stampo è bellissimo, ci ho messo sopra gli occhi da un po', e visto che non è arrivato coi regali di natale, me lo vado a prendere!!!
    sai che è un'eternità che non mangio le pesche sciroppate, questa ricetta sarebbe un'ottima occasione per recuperare!!

    RispondiElimina
  12. Condivido il tuo "amore" per le pesche sciroppate nelle torte. La mia preferita è una che si chiama torta del sole alla peruviana e che mia madre ha sempre preparato per i miei compleanni quand'ero una bambina. Adoravo e adoro ancora addentare quelle belle pesche, frutta che nei dolci preferisco all'ananas. La tua torta la farei fuori in pochissimo tempo! ;)

    RispondiElimina
  13. wow vorrei assaggiare un pezzettino... le pesche sciroppate e lo stampo meravigliosa!!!! complimentoni

    RispondiElimina
  14. uauuuuuuu! anzi miauuuuuuuu! mi hanno regalato un sacco di barattoli di pesche sciroppate, voglio preparala subitissimo... grazie!

    RispondiElimina
  15. Lo adoro questo stampo!!! Se poi la torta è così buona è anche meglio!!

    RispondiElimina
  16. E'bellissima! E dev'essere buonissima!!! E poi le pesche, sia che fresche che sciroppate, mi piacciono moltissimo!
    Baci Giovanna

    RispondiElimina
  17. FANTASTICA!!!Che bella con la forma che hai usato!!!UN ABBRACCIO

    RispondiElimina
  18. Ma che torta magnifica uno stampo davvero bello
    la torta deve essere davvero buona un pizzico d'estate in queste giornate fredde con le pesche sciroppate buonissime hanno una dolcezza in più ciao

    RispondiElimina
  19. Ciao! sarà un peccato distruggerla, ma secondo noi è proprio buona sai!!
    un bacione tania!!

    RispondiElimina
  20. wow Tania! sarà anche un peccato distruggerla ma....vuoi mettere il gusto????
    che spettacolo!!!
    bravissima :-)
    auguroni
    MILE
    www.lascimmiacruda.info

    RispondiElimina
  21. E' uno spettacolo, non solo nella forma ma anche nel sapore...anche io come te adoro la frutta sciroppata...e mi sa che la provo immediatamente..
    ciaoooo e auguri per uno splendido 2010!!!

    RispondiElimina
  22. Bellissima questa torta, anche per la forma dello stampo!Ha l'aspetto davvero sontuoso e immagino il sapore godurioso!
    Baci

    RispondiElimina
  23. La torta è stupenda e da me c'è un premio per te

    RispondiElimina
  24. Che bella!!! E' uno stampo che ho sempre desiderato comprare...così scenografico!!!
    e poi che buona deve essere sta torta!!!
    brava!

    Ciao

    Terry

    RispondiElimina
  25. Complimenti!! A parte la perfezione nello sfornarlo, questo dolce è di una morbidezza e sofficità infiniti...Tania sei davvero bravissima.

    RispondiElimina
  26. Finalmente ce l'ho fatta a passare a trovarti e come sempre a stupirmi di tanta bontà.
    Tanti tanti tantissimi auguri per un sereno 2010 a te e ai tuoi cari, ma non offenderti soprattutto alla tua bellissima nipotina.
    Baci Alessandra

    RispondiElimina
  27. Ho anche io lo stesso stampo e l'effetto finale è veramente stupefacente. Ottima questa torta!

    RispondiElimina
  28. golosità allo stato puro oltre che per l'estetica davvero spettacolare!!un bacione grande cara tania,imma

    RispondiElimina
  29. Bellina :)
    Dev essere buonissima, soffice soffice..
    la foto delle pesche sciroppate...sembrano dei bei tuorli d uovo ^_^

    RispondiElimina
  30. Oltre che bella dev'essere buonissima! le pesche sciroppate mi piacciono molto!

    RispondiElimina
  31. E' particolare e bellissima....!!
    Io metterò l'ananas perchè sono allergica alla pesca.
    Complimenti!!! Elisa

    RispondiElimina
  32. Che meraviglia Tania, davvero una cattedrale del dolce e del gusto :)
    Segnata e da fare; vedo dalla ricetta che si usano solo 3 mezze pesche: già assaporo quelle che si avanzano, e poi lo sciroppo... praticamente una cena se pensi che di solito accompagno frutta e sciroppo con 2/3 pezzi di pane ;)
    Albertone

    p.s.: mi sbaglio o hai cambiato qualcosa nel tuo profilo ? non mi sarà sfuggito, nel trambusto delle feste, il tuo compleanno ?

    RispondiElimina
  33. Deve essere speciale!! mi hai fatto venire l'acquolina! un bacio e buon 2010

    RispondiElimina
  34. Lo immagino morbido morbido !! Peccato che con il silicone io non abbia un buon rapporto !!

    Ti auguro un 2010 sereno...che tutto ti si avveri !!
    Bacio e buona serata :-)

    RispondiElimina
  35. tania...passi a ritirare un piccolo premio???bacio e buon 2010

    RispondiElimina
  36. What a beautiful cake!

    RispondiElimina

Blog Widget by LinkWithin